Cooperative Learning: una risposta alle sfide educative di oggi

Il difficile rapporto educatore-educando che oggi si vive in molti contesti scolastici, impone un urgente ripensamento delle azioni didattiche e delle modalità di gestione delle relazioni, sia tra studenti e insegnanti che tra pari.

La scelta della Scuola Gavia è stata quella di proporre a tutte le Docenti un corso di Cooperative Learning curato e diretto dalla dott.ssa Stefania Lamberti , ricercatrice del Centro Studi Interculturali (CSI) dell’Università degli Studi di Verona e responsabile del gruppo Studio-Ricerca-Formazione Cooperative Learning del CSI.

Si tratta di un  metodo efficace per  l’interazione faccia a faccia, l’insegnamento e l’uso di competenze sociali nell’agire in piccoli gruppi eterogenei, la revisione e il controllo costante dell’attività svolta e la valutazione sia  individuale che di gruppo che spesso cambia.

Nei gruppi cooperativi si stabilisce un’interdipendenza positiva tra i membri in quanto ognuno si preoccupa e si sente responsabile non solo del proprio lavoro, ma anche di quello di tutti gli altri. Di conseguenza, ci si aiuta e ci si incoraggia a vicenda affinché tutti svolgano in modo efficace quello che è loro affidato.

La responsabilità della leadership è condivisa da tutti i membri, che spesso assumono ruoli di gestione diversi (leadership distribuita).

Nei gruppi cooperativi si mira non solo a conseguire un obiettivo, ma anche a promuovere un ambiente di inter-relazione positiva tra i membri durante l’esecuzione del compito (interazione promozionale).

Naturalmente tutto ciò ha portato ad una modalità nuova e più accattivante della lezione frontale che ha reso le alunne  più attive e davvero protagoniste del loro apprendimento come hanno dimostrato in un lavoro su “I colori del Rinascimento”.

On settembre 8th, 2014, categorie: Attivita, Attivita, Comunicazioni, Genitori, Primaria, Secondaria di admin